Progetto Samba
Attività educativo motivazionale in ambito scolastico e di comunità finalizzata all’incremento dell’attività fisica ed al miglioramento delle abitudini alimentari con l’intervento di insegnanti ed il coinvolgimento dei genitori e della società civile destinata a bambini che frequentano le scuola primarie, Insegnanti, Famiglie e popolazione generale.

Locandina progetto Samba per scuola di Mucinasso

1 km in salute
“1 km in salute” è inserito nell’ambito del Programma nazionale CCM “Una rete di Azioni per rendere operativa la Carta di Toronto”, che coinvolge in ambito nazionale le Regioni Emilia-Romagna, Marche e Puglia, attraverso una stretta collaborazione tra Aziende sanitarie, Comitati provinciali UISP e Comuni.

Cartolina pubblicitaria percorso km in salute Comune di Rottofreno
1 KM IN SALUTE

Vuoi ottenere BENEFICI DAL MOVIMENTO? devi farlo ALLA GIUSTA INTENSITA’
UISP ti insegna come: fai 1 KM IN SALUTE
con un semplice TEST GRATUITO!!!

…….PROSSIMI INCONTRI……

 “Parco della Galleana”

MARTEDI’ 25 MARZO dalle14.00 alle 16.00
VENERDI’   4 APRILE   dalle 16.00 alle18.00
MARTEDI   8 APRILE  dalle 14.00 alle 16.00
SABATO    12 APRILE  dalle 14.00 alle 18.00

(Per info Comitato Uisp Piacenza : 0523-716253)

L’attività fisica migliora la qualità della vita e la salute: riduce la pressione del sangue, controlla la glicemia, regola la quantità di colesterolo, migliora il benessere soggettivo, aiuta a prevenire le malattie croniche in particolare quelle del cuore.
Il cammino veloce o la corsa lenta sono un buon modo di iniziare o di continuare  a fare movimento.
Se sei interessato puoi iniziare con una camminata veloce per almeno 150 minuti alla settimana, se invece sei un po’ più attivo puoi procedere con la corsa lenta per almeno 75 minuti alla settimana o con una combinazione  di camminata veloce o di corsa lenta di almeno 10 minuti per volta, aggiungendo esercizi per rafforzare i muscoli e migliorare l’equilibrio almeno 2 volte la settimana.

Il test per il calcolo della tua velocità di passo in salute serve per calcolare quanti minuti impieghi per fare 1Km  alla tua velocità ideale per ottenere i benefici per la salute.

 
______________________________________________________________
 
IO GIOCO ALL'ATLETICA 2013

PROGETTO MOTORIO RIVOLTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI

Io gioco all’atletica è un percorso che intende favorire il carattere ludico senza trascurare la parte motoria. Il gioco, infatti, rappresenta per il bambino l'ambito privilegiato in cui vivere la propria esperienza corporea e motoria. Il clima ludico delle pratiche educative permette lo sviluppo cognitivo, creativo e socializzante in una dimensione più naturale e consona al bambino. Attraverso il corpo e il movimento, il bambino impara a conoscersi e conoscere il mondo esterno.
Importante è anche appassionare un bambino allo sport, al movimento, trasmettergli la cultura del piacere al movimento, contrastare la sedentarietà e l’obesità che sta aumentando sempre di più negli ultimi anni.
Nei cortili delle scuole nella ricreazione vedo bambini che quasi non conoscono più i giochi di un tempo, è inevitabile che i giochi cambino ma è scioccante osservare che quasi preferiscono la solitudine, l'isolamento attraverso l'uso del video game,cellulari, piuttosto che stare con gli altri correndo, saltando con la corda, giocando a nascondino ecc.


 
______________________________________________________________
 
IO GIOCO ALL'ATLETICA 2013

PROGETTO MOTORIO RIVOLTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI

Io gioco all’atletica è un percorso che intende favorire il carattere ludico senza trascurare la parte motoria. Il gioco, infatti, rappresenta per il bambino l'ambito privilegiato in cui vivere la propria esperienza corporea e motoria. Il clima ludico delle pratiche educative permette lo sviluppo cognitivo, creativo e socializzante in una dimensione più naturale e consona al bambino. Attraverso il corpo e il movimento, il bambino impara a conoscersi e conoscere il mondo esterno.
Importante è anche appassionare un bambino allo sport, al movimento, trasmettergli la cultura del piacere al movimento, contrastare la sedentarietà e l’obesità che sta aumentando sempre di più negli ultimi anni.
Nei cortili delle scuole nella ricreazione vedo bambini che quasi non conoscono più i giochi di un tempo, è inevitabile che i giochi cambino ma è scioccante osservare che quasi preferiscono la solitudine, l'isolamento attraverso l'uso del video game,cellulari, piuttosto che stare con gli altri correndo, saltando con la corda, giocando a nascondino ecc.


 
______________________________________________________________
 
A SCUOLA DI ANTIRAZZISMO:
       IL CALCIO COME STRUMENTO DI MEDIAZIONE INTERCULTURALE

Anno scolastico 2010/11

Il Comitato Provinciale Uisp per il terzo anno consecutivo ha realizzato a Piacenza il progetto “A scuola di antirazzismo: il calcio come strumento di mediazione interculturale”. L’iniziativa ha coinvolto anche quest’anno quattro prime classi dell’istituto ISII Marconi e il centro di aggregazione CapraSquare
Il progetto è stato coordinato da Simona Ratti, con la collaborazione del “Progetto Ultrà” organizzazione che da più di dieci anni si occupa del fenomeno sociale del tifo sportivo, ed è membro fondatore della rete FARE (Football Against Racism in Europe), nonché organizzatore dei “Mondiali Antirazzisti”, manifestazione che coinvolge migliaia di persone in rappresentanza di minoranze etniche, tifoserie organizzate e associazioni provenienti da tutta Europa.


 
______________________________________________________________
 
"Corsa alla palla" in collaborazione con il Copra volley
                                     (squadra di serie A di Pallavolo)


Il Progetto propone ai bambini un’attività motoria di base utile per tutti gli sport e fondamentale per la loro formazione fisica e psichica, mantenendo comunque l’aspetto ludico e la componente aggregante del gruppo.
Le attività proposte hanno come scopo, oltre all’apprendimento dei “gesti tecnici” individuali (corsa, salti, lanci), anche quello di utilizzare la palla, con le tecniche elementari della Pallavolo, per arricchire il bagaglio motorio dei bambini.
 
______________________________________________________________
 
Tutti i progetti sono rivolti alle scuole elementari di Piacenza e provincia e sono seguiti da insegnanti di Educazione Fisica
 
 
Copyright 2007 UISP
UISP - Via Martiri della Resistenza 4, 29100 Piacenza P.I. 01133130334